Vasi, lampade e artigianato in terracotta

SOURDART: splendide e solidali terracotte

Abdoulaye e Mariama sono sordomuti. Nonostante ciò, non si sono rassegnati al ruolo in cui spesso vengono relegate molte persone disabili che vivono a Dakar, ovvero fare l’elemosina. Il primo contatto è stato con un SMS al numero ricevuto alla Adepme di Dakar… e subito l’invito ad andare a visitarli per avere due enormi, bellissime sorprese.

La prima è la loro umanità, che con i loro sorrisi fa rizzare i peli a chiunque li conosce per la prima volta (ma anche a chi ormai è abituato a vederli spesso). L’acconglienza in casa loro è fatta di gesti semplici, come il comunicare imparando un po’ di linguaggio dei muti, un po’ con appunti scritti sul block notes, un po’ leggendo il labiale e interpretando le parole pronunciate con difficoltà, mezzo in francese e mezzo in wolof.

La seconda, grande sorpresa, è stata visitare il loro atelier e vederli lavorare. Prodotti bellissimi, che farebbero venire voglia di caricare container al volo! E mani esperte che, partendo dalla terra, producono argilla, la lavorano e la modellano, la colorano, la arricchiscono con intagli e decorazioni.

Dopo una piccola importazione di prova, realizzata nel 2013, quest’anno sono arrivati in Italia i primi campionari realizzati insieme… e tante nuove bellissime cose sono ancora solo nelle nostre teste!

Nell’ottobre 2016 Abdoulaye e Mariama hanno realizzato un altro piccolo grande sogno: il trasferimento da Dakar a Mbour dove, oltre a continuare la produzione delle loro opere, sono diventati anche docenti in una scuola per bimbi con il loro problema. Un successo… visto che dai 18 iscritti del 2016… si arriverà a 30 nel 2017!

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this pageShare on LinkedInShare on TumblrPin on Pinterest

Powered by LibLab