GAS La Stadera

La rete di Gruppi di Acquisto solidale “La Stadera” a 15 anni dal primo gas!

Correva l’anno 2001 e la casa dei Missionari della Consolata di Bevera era il consueto calderone ribollente di attività ed idee.

La Bottega del Mondo “Karibuny” proponeva il commercio equo e solidale ed una riflessione più ampia sulla necessità di scelte di sobrietà e di revisione degli stili di vita, per raggiungere una maggiore equità nella ripartizione globale delle risorse.

In particolare un gruppo di soci, clienti ed amici di Karibuny si confrontava con la proposta dei Gruppi di Acquisto Solidale e cercava una via per concretizzarla.

Caso, fato o Provvidenza vollero che questo gruppo incrociasse la traiettoria di un’altra esperienza: il gruppo di Bilanci di Giustizia di Olgiate che già da tempo nel propio percorso di revisione dei consumi aveva attivato alcuni acquisti collettivi sullo stile dei GAS.

Gli effetti di questo incontro andarono ben oltre le aspettative dei suoi protagonisti, il gruppo di dieci in pochi mesi divenne di trenta e nel 2002 già si contavano 60 famiglie nel GAS, causando la prima crisi: i ridotti spazi di magazzino di Karibuny non reggono i volumi del GAS e si devono chiudere le adesioni.

Nel settembre 2003 viene trovato un magazzino più grande e ci si riorganizza: non più un grande GAS a Bevera, ma sei sottogruppi distribuiti sul territorio, un modello più vicino ai criteri di partecipazione che sono alla base dei GAS.

Nel 2004 i gruppi diventano otto e le famiglie circa 120, nel 2005 i gruppi aumentano a 10 e le famiglie superano quota 200 ed il “GAS Bevera” viene ribattezzato “Rete di Acquisto Solidale La Stadera”.

Oggi la Rete di Acquisto Solidale “La stadera” conta 14 gruppi locali, sparsi su tutto il territorio della Provincia di Lecco e di Monza e Brianza.

Se sei interessato a partecipare alle attività del Gruppo di Acquisto, contattaci!

Guarda il video di Sbarchinpiazza Brianza!

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this pageShare on LinkedInShare on TumblrPin on Pinterest

Powered by LibLab